CCleaner bucato. Correte ai ripari

ccleaner
by

CCleaner, uno dei migliori software di ottimizzazione PC, bucato dagli hacker.

Durante il loro lavoro quotidiano, gli esperti di sicurezza informatica di Talos(Cysco), da un’analisi del traffico sui loro PC, hanno riscontrato un’attività piuttosto anomala, con una cospicua movimento di dati verso indirizzi Internet inesistenti, scoprendo così che il programma, regolarmente scaricato dal sito web del produttore, conteneva un pericoloso malware.

Il malware che si attiva non appena CCleaner viene installato su un nuovo computer è una backdoorossia un infezione che lascia una “porta aperta” nel computer infettato, dando modo agli hacker di accedere al disco rigido e alle altre risorse informatiche.

Questo malware di CCleaner è stato utilizzata dagli hacker per mettere in comunicazione i computer infetti con siti web e scaricare altri virus e programmi malevoli.

Ciò che preoccupa di più è che la versione infetta è quella ufficiale di CCleaner, scaricabile dal sito web della software house (proprietà di Avast da luglio) che lo realizza, con tanto di certificato di autenticazione firmato dalla stessa.

Questo vuol dire che  il codice malevolo è stato inserito nella fase di sviluppo di una specifica versione di CCleaner e che gli hacker sono riusciti a bucare i sistemi di difesa della casa sviluppatrice, a introdursi nel processo produttivo infettando il software senza che nessuno se ne accorgesse.

L’infezione potrebbe riguardare tutti gli utenti che hanno scaricato (o installato un aggiornamento) dal 15 agosto al 12 settembre.

Piriform ha riconosciuto l’esistenza del problema individuando le versioni infette in CCleaner 5.33.6162 e CCleaner Cloud 1.07.3191, distribuendo subito versioni pulite di entrambe i software.

Quindi aggiornate subito!

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Themetf